SHOWDETAILS
MILANO+NEW YORK #30

COLLEZIONI DONNA – AUTUNNO/INVERNO 2020.21

I particolari delle sfilate donna di Milano e New York nel massimo formato esistente

MILANO
Non cala il sipario su Milano. Anche se, negli ultimi giorni, le porte rimangono chiuse. Le sale restano vuote. C’è silenzio. Eppure continuano a illuminarsi i défilé. Continuano a esistere le passerelle, tese come fili di funamboli sopra giorni di caos, di preoccupazione, di emergenza da coronavirus. Restano le passerelle di Milano, imperturbabili, abitate dai passi di modelle silenziose, impeccabili, nei loro abiti purissimi, protagoniste di uno sguardo virtuale, che le segue da lontano, in diretta streaming. Perché, citando Walt Whitman, la verità è “che il potente spettacolo continua e che tu puoi contribuire con un verso”.  Sono sonetti, sono poesie le collezioni proposte in questa stagione dalle Maison. Sono componimenti materici imprevisti…..

NEW YORK
L’inverno delle ultime passerelle newyorchesi sembra la prosecuzione ideale di quello appena passato, con tematiche ricorrenti che toccano forme ariose, cromie e decorazioni accese. Sarà la voglia, anche metaforica, di modificare con l’immaginazione un mondo che, per crisi e disastri di ogni tipo, resterebbe volentieri a tinte grigie e toni foschi, comunque sia a New York prevale ancora l’ottimismo di palette cromatiche vibranti, il romanticismo di fiori e tocchi vittoriani e la nostalgia per epoche come i Sixties in cui domina, come nella sfilata di Marc Jacobs, una Jackie Kennedy filtrata attraverso il minimalismo anni ’90. In questa collezione, come in quella di Carolina Herrera, prevalgono cocktail dress svasati, cappotti bon ton e tailleur che, nel  caso di Jacobs, sono proposti anche in versione bermuda……

ItaliaABC