×

Editoriale

Baroque e animalier, nativi americani, tesori del mare, stelle marine, conchiglie, farfalle, e copertine di Vogue, Pop Art, Warhol, ritratti di Marylin Monroe e James Dean, croci e Madonne bizantine. È un tributo a Gianni Versace, è la celebrazione dell’heritage della Maison. Donatella Versace dedica questa collezione al fratello, esattamente a vent’anni dalla sua morte a Miami Beach. È un omaggio alle sue creazioni, ispirazioni, collezioni, ed è pieno di energia ed audacia. Pezzi d’archivio, abiti iconici, capi simbolo degli anni Novanta ritrovano luce in passerella, in rivisitazioni ed accostamenti inediti. Le stampe sono le grandi protagoniste ma non mancano gli elementi chiave di Versace, camicie in denim, pantaloni in pelle nera, tubini, bustier, tute super slim, sete, velluti, fibbie, borchie. E soprattutto gli abiti dorati in cotta metallica. Per rendere eterno il messaggio di questa Maison: avere sempre il coraggio di osare.