×

Editoriale

Se un tempo erano i padri a dettare le regole, anche in fatto di stile, ora sono i figli a farlo; nel bene e nel male il mondo è in mano ai giovani, a questa generazione Y che si fa strada a colpi di clic su smartphone e tablet. Pierpaolo Piccioli, come tanti altri colleghi, se n’è accorto da diverse stagioni, quindi anche da Valentino tute sportive, track pants e sneakers sono ormai diventati la normalità, anzi, tassativo portarli con il soprabito elegante, magari decorato di ricami o applicazioni floreali. In questa collezione, poi, oltre al logo in versione maxi, spuntano il motivo della tigre e del drago che Piccioli riprende da due fotografie d’archivio dell’haute couture donna fine anni ’60 piazzandole sul retro dei capospalla, mentre gli spuntoni metallici su maniche e spalle sono d’ispirazione punk. Sotto, dolcevita zippati e sottili pull girocollo, tutto nei toni del blu, grigio e nero.