×

Editoriale

Cowgirl metropolitane sfilano per Trussardi. L’ispirazione di Gaia Trussardi prende le mosse da un brano di Dolly Parton che parla di una donna bellissima, Jolene. In un ideale scenario country si muove una donna molto femminile che non rinuncia all’eleganza nonostante il look disimpegnato. Tutti i capi folk previsti dal dress code sono riletti in chiave urbana: il tweed si mescola col camoscio, il giubbotto di jeans ha il montone rovesciato all’interno e il velluto a coste fuori, i pantaloni da cavallerizza sono di pelle e suede. I colori sono quelli che ci si aspetta in una prateria americana ovvero marrone, beige, blu, rosso mattone, grigio e bianco. Il velluto è uno dei protagonisti della collezione declinato in tutte le sue possibilità. Stampe floreali o piene di frustini e levrieri per la seta che è impiegata anche per i foulard. Per la sera gli abiti sono o metallizzati e le gonne lievemente trasparenti, indossate con maglioncini di lana.