×

Editoriale

Nella consueta cornice di Villa Necchi Campiglio va in scena la nuova collezione di Tod’s, il cui mood rispecchia in pieno gli ambienti raffinati e un po’ snob della location ma senza eccessi. Intorno al tavolo di legno su cui lavorava il nonno di Diego e Andrea Della Valle e che è un po’ il simbolo della tradizione artigianale del marchio, i modelli, seduti o in piedi, indossano capi e calzature semplici, privi di eccessi: capi sartoriali lineari, giacche di pelle dall’aspetto vissuto, quasi vellutato, ottenuto tramite una particolare spalmatura, polo e camicie monocromo o in fantasia, jeans e mocassini che si permettono una nota di colore tra varie sfumature di blu e marrone ed effetti artistici ispirati alla tecnica di Mark Rothko.