×

Editoriale

“Tecno-sartoriale”, così definisce Andrea Incontri il suo ultimo lavoro per Tod’s, che vuole catturare la fluidità dei nostri tempi presente anche nel guardaroba maschile. E sebbene la sartoria non sia prerogativa del marchio, la precisione e l’eleganza dei tagli caratterizza anche i capi urbani e sportivi: piumini realizzati con il tessuto eco-sostenibile ‘Waterborne’, che ha una resa simile alla pelle, parka, trench e naturalmente qualche cappotto e blazer. Il velluto si conferma materiale d’elezione anche per il brand italiano, che lo utilizza per soprabiti, completi e pantaloni in accattivanti nuance come un blu acceso. I dettagli giocano con il workwear, con tasche e cerniere che decorano anche i blazer ma come sempre la vera impronta della collezione è data dagli accessori, borse e zaini dalle forme ergonomiche, con imbottiture delineate dalla geometria delle bordure in pelle e dalle strisce bicolori.