×

Editoriale

Simone Rocha ha portato in passerella un primo bilancio della sua carriera. Lo ha fatto citando se stessa e proponendo una moda adatta a tutte le generazioni, dalle nonne alle nipoti passando per le donne indipendenti madri a loro volta. La scelta è di raccontare questa energia attraverso una collezione ultra-femminile che passa da uno stile militaresco, nei capospalla, nelle cinture che stringono le giacche piene di tasconi abbottonate fino al collo e nel colore verde. Sono donne che non hanno bisogno di scoprirsi: nei loro outfit multistrato mostrano la loro potenza e il loro elegante rigore nella sovrabbondanza di velluto, pelliccia, pizzo e tulle. Fiori nelle fantasie e nei decori di strass addolciscono i capi così come i maxi fiocchi, le maniche ampie e i colli vittoriani. Vince il nero, illuminato talvolta da lampi di rosso o dal bagliore degli strass. La luce arriva anche dal crema e dal bianco virginale che veste le romantiche uniformi.