×

Editoriale

Stevie Nicks e Kate Bush e il loro stile vittoriano tinto di rock ’n’ roll ispirano Roland Mouret ma non nel modo in cui tanti altri designer hanno interpretato gli anni ’70 sulle ultime passerelle. Mouret filtra quell’estetica attraverso la sua personale visione fatta di forme body-con e geometrie decorative applicate a long dress a pannelli di velluto con maniche a volte staccate, cui si aggiungono inserti in pizzo e/o piccoli cut-out o motivi floreali. Ci sono anche minigonne, mini-dress e pantaloni ampi in fantasia ma in generale le linee restano allungate fin quasi a terra con gli elementi geometrici a contrasto che movimentano le superfici. Concorrono a verticalizzare la silhouette bootie stringati in suede o pitone.