×

Editoriale

Le sorelle Mulleavy di Rodarte tornano sulle passerelle newyorchesi dopo una pausa di due anni e lo fanno scegliendo una location emblematica, il Marble Cemetery, uno dei cimiteri più antichi della città, luogo suggestivo situato nell’East Village vicino a Manhattan. Varcato il cancello in ferro battuto, si piomba in un’altra epoca che ben si adatta agli abiti in pizzo multicolore, pieni di balze e ruche, che sfilano tra tombe ed aiuole fiorite. Fiori nei capelli e copricapo velati, le ragazze di Rodarte sembrano uscite da un romanzo di Edith Wharton ma anche dalle fiabe, così immerse in nuvole di tulle, avvolte dentro cappe argentate, con cascate di fiori che scendono sulle superfici e fiocchi satinati che cingono loro la vita. Sono spose ma anche fate oppure spiriti di un tempo che fu o di ciò che vorremmo essere e non siamo, creature da sogno.