×

Editoriale

Peter Dundas, direttore creativo di Roberto Cavalli, non ha mai nascosto la propria passione per gli anni ’70 e lo stile di allora delle rockstar come Mick Jagger, Keith Richards e Jimi Hendrix. La nuova collezione è un chiaro omaggio all’epoca con una serie di look variopinti e iper-decorati composti da giacche di pelle e poncho con frange, vestaglie kimono ricamate, completi con blazer avvitati, bluse fluide con profondo scollo a V e camicie aperte sul petto nudo, foulard sottili legati al collo, jeans sdruciti o effetto used o patchwork e pantaloni svasati portati con zoccoli di legno, anche pitonati o zatteroni. Il tutto proposto in materiali e decorazioni assortiti ma comunque sempre a tema: velluto, suede, broccato e poi motivi jap, ikat, righe, stampe floreali e naturalmente animalier in perfetto stile Cavalli.