×

Editoriale

Quello che va in scena sulla passerella di Rick Owens è un omaggio alla forza femminile espressa da alcune uscite spettacolari e significative di una donna che ne porta un’altra, appesa sulla schiena come fosse uno zaino o sul davanti a testa in giù, azzeccatissima metafora non solo sul peso che una donna deve portare durante la gravidanza ma anche sul carico umano e famigliare di tutta una vita, oltre che, forse, anche sulla solidarietà femminile. Parlando degli abiti, si tratta di capi molto ‘Owens’, tuniche squadrate, con e senza orli sfilacciati, alcune realizzate con collage di materiali diversi accartocciati su se stessi o inserti a contrasto, lunghi coat strutturati, anche smanicati, top scultorei e drappeggiati abbinati a shorts e mini asimmetriche che trasformano il corpo in una splendida armatura.