×

Editoriale

L’uso di colori pop, lo sportswear che strizza l’occhio all’hip-hop e le sovrapposizioni di certi capi, come la sottoveste con bordi in pizzo o la gonna pencil sopra i pantaloni slim, sono di chiara derivazione Nineties, la decade che ha visto adolescenti David Neville and Marcus Wainwright, il duo creativo di Rag & Bone. E loro non lo nascondono che certe cose che sembravano ridicole allora, quando erano ragazzi, adesso hanno un certo fascino. Detto fatto, eccole infilate nella loro collezione che, oltre ai dettagli di cui sopra, offre effetti lucidi dati dall’uso del nylon, del vinile e della maglia di lurex, menswear che duetta con capi sportivi, come il completo giacca-pantalone con la felpa zippata, piumini gonfiati all’inverosimile e marsupi, sì, proprio loro, che a volte ritornano, non si sa come e perché. Forse per nostalgia.