×

Editoriale

Marcus Wainwright di Rag & Bone ha cancellato le sfilate due anni fa, capendo, tra i primi, che esistono modi migliori (e forse meno dispendiosi) per mantenere cool un marchio. La presentazione della nuova collezione va in scena durante un happening al Weylin di Brooklyn, tra installazioni, danze coreografiche e gli invitati vestiti da Wainwright stesso. Rag & Bone si presenta da sempre come un marchio che pensa alla vita reale, quotidiana e al comfort totale, partendo, perché no, da un paio di jeans. E i jeans, qui, sono proposti in varie tonalità ma con il comune denominatore del modello, ovvero a vita alta, al polpaccio e con la gamba diritta e ampia, alla boyfriend. Insieme, pull corposi, camicie maschili e capospalla funzionali come parka e piumini. Il workwear si fonde con il militare, con tute e pantaloni cargo coordinati anche con i blazer, mentre track pants con banda laterale e felpe rappresentano quel tocco sportivo che è un altro segno distintivo del brand.