×

Editoriale

Prada sfila tra i pallet e gli scatoloni del proprio magazzino, il ‘Warehouse’, un padiglione industriale che sostituisce gli spazi storici di Via Fogazzaro e non è un caso, dato che la nuova collezione, oltre ad essere chiaramente utilitarian, rilancia il ‘black nylon’, materiale da imballaggio utilizzato agli esordi, 1984, per una linea di accessori. Rieccolo, quindi, il nylon nero per gli anorak, le giacche e i soprabiti imbottiti ma essenziali, dalle linee minimali, sotto cui spuntano camicie lucide, cardigan, pull a V dal sapore vintage e pantaloni over. Il dominio quasi incontrastato del nero viene interrotto poi da una serie di colorati look camicia a manica corta-bermuda che rispolverano vecchie stampe Prada, come le fiamme o la banana, seguiti da outfit che celebrano un altro must della Maison, la Linea Rossa, prima del finale sartoriale in morbido grigio. Nostalgie da era post-industriale?