×

Editoriale

Da giugno 2015 il marchio francese Paule Ka ha un nuovo direttore creativo, Alithia Spuri-Zampetti, diploma alla Central Saint Martins e sei anni di esperienza da Lanvin sotto Albert Elbaz. Non un tema ma ben cinque per la designer: ‘giocando con i volumi’ è una reinterpretazione in chiave geometrica dei classici volumi anni ’50 e ’60, enfatizzati ma resi al contempo più puliti; ‘linee grafiche’ è un esercizio di precisione sartoriale, con un allineamento millimetrico di stampe e contorni; ‘fiocchi couture’ è il fiocco come elemento decorativo costante, ad esempio insertato nelle scollature o nel girovita degli abiti; ‘trompe l’oeil’ sono stampe digitalizzate di ricami e del pizzo Chantilly a pieghe. Ultimo tema, gli accessori scultura, dalle pochette geometriche alle collane di metallo dorato e pietre.