×

Editoriale

Un’altra collezione pensata per le giovani di oggi, forse perché alla guida di Paco Rabanne c’è Julien Dossena che fa parte di quella generazione di nuovi creativi che sta rivoluzionando i marchi storici. Gambe in vista, orli ultra-corti o linee affusolate come nei pantaloni skinny che però si allargano leggermente sul fondo, brassière, fasce, guêpière e babydoll portati a vista, il target giovanilista è marcato e fonde con sapienza sport, lingerie e glamour. Qui i riferimenti sono al mondo dei biker, con top, abiti, pantaloni e gonne asimmetriche in pelle che ricordano le divise da centauro e contemporaneamente certi dettagli delle tute da sub, cui si aggiungono su alcuni look frange e motivi nativo-americani. Non manca il tocco Rabanne con le mise in maglia metallica dorata.