×

Editoriale

Guillaume Henry per Nina Ricci sceglie un mix di ispirazioni che vanno dal circo al rodeo inglobando l’estetica western ma lascia inalterata quell’allure parigina propria del dna della Maison. In una celebrazione sensuale del corpo, gli abiti ma anche le giacche dei completi e le camicie si portano sbottonati sull’intimo, dal reggiseno al body di pizzo, mentre altri look sono più castigati ma richiamano, nei dettagli, la tematica di riferimento ovvero i cordoncini al collo, i bottoni automatici, le stampe ‘rodeo’, gli inserti e i tagli dell’abbigliamento da cowboy sui blazer, sulle camicie e sui pantaloni di velluto a vita alta, le frange e le paillette. Legati al mondo circense gli abiti a Pierrot, le lucidità, i colori forti che si contrappongono ai pastelli e ai toni scuri come il nero e il blu.