×

Editoriale

Abiti plissettati corposi ed avvolgenti come coperte e, a sorpresa, un maglione altrettanto corposo con maxi-collo ad anello e orlo asimmetrico. Narciso Rodriguez sembra in questa stagione attratto dalla solidità dei tessuti, anche se non tradisce linee architettoniche pulite che si esprimono in abiti a tunica di varia lunghezza attraversati da bande a contrasto o forme astratte che assomigliano a lettere. Attrazione anche per i tagli a sbieco che caratterizzano slip dress in velluto o in suede con un effetto più fluido, quasi liquido. Fluidi e lineari anche i capospalla, prevalentemente cappotti senza collo, mentre, altra novità, le borse che perdono la rigidità strutturale per un aspetto più morbido, quasi stropicciato.