×

Editoriale

I cut-out sensuali e i tagli affilati per cui David Koma si è fatto conoscere caratterizzano la nuova collezione per Mugler, in cui s’insinua però un certo rigore militare d’ispirazione Accademia Navale che trasforma completi e mini-dress in pseudo-uniformi con tanto di bottoni e stemmi a tema. Su top e mini-gonne si aggiungono maxi-tasche utilitarian e controspalline, mentre i pantaloni sono cargo ma skinny e presentati anche in nuance militari. Ma seppure meno esibita, la sensualità sfacciata di Koma traspare dagli scolli che rivelano le spalle, nuovo punto erogeno di tendenza, dagli spacchi profondi rivelati dalle gonne a pieghe, dai cut-out e dalle asimmetrie, dalle cinture in vita che segnano la silhouette, dall’intimo a vista in coppia con dettagli metallici.