×

Editoriale

Che per Jeremy Scott la moda fosse un gran divertimento si era già capito, quindi il tema circense calza a pennello non solo al designer ma anche a Moschino, marchio dal DNA autoironico e dissacrante. In un tendone popolato da venditori di zucchero filato, trampolieri e clown, va in scena il più grande spettacolo che Scott abbia mai messo in piedi per la Maison; i personaggi del circo ci sono tutti, dal domatore di tigri con completo a stampa zebrata glitterata al trapezista con tutina seconda pelle decorata di stelle glitter e mantello arcobaleno al mago con smoking e tuba. Ma i più numerosi sono i clown, tema già utilizzato da Scott negli anni, con giacche oversize, maxi farfallini e cravatte, ombrellini e borse con pois giganti, bermuda quadrettati sorretti da bretelle e grandi spille floreali appuntate qua e là.