×

Editoriale

Miu Miu chiude la fashion week parigina con una collezione che celebra, criticandolo, un glamour esagerato fatto di pellicce sintetiche in colori lisergici che diventano anche eccentrici copricapo, gonne svasate dall’effetto infeltrito, maxi-colli e inserti su giacche e piumini sportivi. Stampe vintage psichedeliche decorano abiti di varie lunghezze e completini con cintura a tono portati con stivali di vernice, mentre altri dress sono ricoperti di paillette che nel finale si accompagnano ad una sfrenata esibizione di ‘cristalleria’ sotto forma di maxi-orecchini, colletti, collane e inserti. La maglieria, che fa il verso agli anni ’60 e ’70, è caratterizzata da decorazioni kitsch, mentre sulla parte bassa di abiti lingerie spiccano maxi-applicazioni floreali a cascata un po’ ‘appassita’.