×

Editoriale

Lana su lana, la donna di Missoni indossa strati di maglia e di colori. E non può che essere così, vista la storia della griffe italiana conosciuta nel mondo proprio per questo. La collezione è divertente e giovane: i colori sono vivaci e rispondono, per ciascun capo, ad una logica cromatica. I maxipull, le giacche e i cappotti sono mélange, patchwork, pied-de-poule rivisitati, a righe, simil tweed e geometrici. Se sopra le maglie si sovrappongono, le gambe spesso sono scoperte da abiti e gonne mini. La sciarpa è onnipresente e veste nella sua lunghezza. I pantaloni sono morbidi e ampi oppure letteralmente pantacalze mentre la giacca ha un taglio maschile. Tra i capospalla si possono scegliere i cappotti, sempre lunghi, oppure le mantelle colorate. Gli abiti sono leggerissimi dalle tinte pastello oppure sportivi in classica fantasia Missoni ma per la sera si osa con un po’ di lurex e delle frange compatte.