×

Editoriale

‘Il massimalismo vittoriano vs il minimalismo contemporaneo’. Si potrebbe riassumere così la nuova collezione di Mary Katrantzou, ben rappresentata dal primo outfit, un top geometrico in flanella grigia abbinato ad una lunga gonna a tono in stile Belle Époque, con striscia di gommapiuma rosa (la stessa che ricopre la passerella) su un fianco. L’associazione-contrasto tra antico e moderno è il trait d’union dell’intera sfilata e coinvolge anche tecniche e uso dei materiali, come gomma e plastica insertate o abbinate con damaschi, broccati, Paisley, pelliccia su tunichette anni ’60 e su coat dai grandi colli a punta, mentre i cappucci dei montgomery sono imbottiti di filamenti di vetro e i parka hanno maxi-tasche in gommapiuma e plastica. Un ulteriore contrasto nasce dall’uso dei colori, rosa bubblegum, rosso, giallo acceso e blu vs grigio, marrone, nero, bianco, dimostrando ancora una volta come gli opposti si attraggono.