×

Editoriale

Cronache di un modo emerso e in battaglia. Si potrebbe tranquillamente unire al manipolo di guerrieri che vuole fermare il treno Snowpiercer l’amazzone Marni. Ardita e in assetto Daenerys Targaryen, con quelle tuniche tagliate a vivo è veramente Nata dalla Tempesta. Anche quando porta soprabiti floreali. La cotta d’arme in pelliccia intarsiata è una tra le più selvagge e raffinate corazze e le sue vesti sfilacciate, le tuniche con cinturone in vita, le tasche e le maniche di pelliccia le donano un’aura di imbattibilità. Cromaticamente accordati sul crema, marrone, grigio, ocra, rosa pallido, rosso, ruggine, verde e azzurro, sfilano dei sai dagli orli indefiniti e dalle maniche assenti o tremendamente allungate che mescolano la nappa alla lana, il cotone al tweed, il gabardine al pitone. Severi e solenni, sono preziosi ma ruvidi anche quando sfoggiano ricami a intaglio dai bordi luminosi.