×

Editoriale

Modelli non in movimento su di una passerella ma in posa statica in stanze deserte, un’ambientazione che cancella ogni percezione di spazio e di tempo e lascia parlare solo gli abiti, com’è spesso per la moda di Maison Margiela. E gli abiti di questa collezione si mantengono in equilibrio tra sartoriale e informale, con il classico cappotto Principe di Galles dai polsini sfilacciati portato con pantaloni sottili a tono e blazer a pelle non rifinito o un altro coat micro-check abbinato a t-shirt stampata, track-pants e sneakers o il montone lungo sopra un pull corposo, pantalone formale e stivaletti. Ci sono anche gilet portati sopra il maglione o sopra il cappotto, la pelliccia con cintura che strizza la vita, pantaloni di pelle, jeans a vita altissima e il calzino bianco che spunta dai pantaloni al polpaccio. Da Maison Margiela è lecito aspettarsi di tutto.