×

Editoriale

L’abbigliamento protettivo e stratificato addosso alle modelle della Maison Margiela potrebbe far pensare a qualche evento apocalittico in agguato, invece il direttore creativo John Galliano confessa che quell’idea di ‘vestirsi in fretta’, in modo un po’ illogico e disordinato fatto di sovrapposizioni, gli è venuta considerando ironicamente ciò che si mette addosso quando porta fuori il cane di notte intorno all’isolato. A volte è così, mica è sempre necessaria chissà quale ispirazione! In questo modo le combinazioni sono infinite ma spesso il capospalla si trasforma in abito come il maxi-parka in blu Klein e nero, che ha davvero l’aspetto di un guscio protettivo, o come il trench portato sotto il blazer destrutturato che, al posto delle spalle, ha due bretelle a tenere uniti il dietro con il davanti. E poi ritorna l’outerwear décortiqué, ridotto cioè al suo scheletro, come le giacche da biker disossate sui trench, mentre i maglioni corposi si fondono con i blazer e strati di pellicola trasparente o nylon avvolgono i capi come pacchi.