×

Editoriale

La collaborazione tra l’iconico marchio streetwear Supreme e Louis Vuitton prende vita sull’ultima passerella maschile della maison francese, dove Kim Jones omaggia la New York di Keith Haring, Jean-Michel Basquiat, Julian Schnabel proponendo un mix “uptown-downtown” fatto di silhouette ampie e rilassate su cui il sartoriale duetta con lo sportivo o perlomeno il casual. I completi sono morbidi, hanno giacche lunghe e pantaloni ampi, si portano con la camicia un po’ dentro e un po’ fuori e in certi casi anche con il pull, sempre cozy, e le sneakers. Stessa linea rilassata per i cappotti alternati a lunghi trench e giacche di pelle pregiata sotto cui prosegue il gioco di sovrapposizioni e dove c’è spazio anche per capi in denim (logato) e camouflage.