×

Editoriale

Un maglione color miele con la scritta monogrammata ‘Peace and Love’; Kim Jones prende commiato da Louis Vuitton dopo sette anni di mandato creativo con questo capo iconico che andrà probabilmente a ruba come souvenir del suo eccellente lavoro. Il merito di Jones è stato quello di rendere un marchio storico come Vuitton appetibile ai più giovani, rendendo certi pezzi oggetti di culto; è chiaro anche in questa collezione, che il designer infarcisce come sempre di ricordi di viaggio, dalle foto aeree scattate da un elicottero sorvolando il Kenya, che diventano stampe graffiate su coat, maglie e pantaloni a un rodeo nel Wyoming, da cui s’ispira per gli shorts in cachemire sovrapposti ai leggings patchwork logati e per i ricami floreali su camicie e giacche di pelle. E poi il tocco tecnico con cappotti e giacche dalle fodere staccabili, con cuciture nastrate a contrasto, dettagli catarifrangenti e zip. Ciao Kim, al popolo di Vuitton mancherai.