×

Editoriale

Nuovo debutto da Lanvin, dove Bouchra Jarrar ridisegna il dna della Maison applicando la propria abilità sartoriale ad un guardaroba che fa la spola tra maschile e femminile con ampie incursioni nella lingerie. Il risultato è una serie di look fluidi giocati sul bianco e/o nero, con punte di blu elettrico e di tocchi metallici nelle mise più eleganti, in cui completi pigiama rigati, a volte sovrapposti a lunghi chemisier, duettano con sottili top intimi, lunghi slip dress trasparenti rivelano culotte a tono e si portano con giacche da biker con revers a contrasto o bordate di piume e le camicie da smoking sono indossate anche con le gonne a portafoglio. Di lucido satin gli abiti da sera, ulteriormente illuminati da gioielli in cotta di maglia dorata e cristalli.