×

Editoriale

Una guerriera della notte, anche quando sceglie tonalità più chiare. La donna di Krizia disegnata da Zhu Chongyun mixa la tradizione del marchio con lo sguardo rivolto al futuro della designer visionaria. Le sue eroine vestono outfit total black molto lavorati e resi scultorei dai diversi materiali accostati e le lavorazioni minuziose. Stampe digitali immergono gli abiti sott’acqua con toni sottomarini e tessuti tecnici. Il bianco è più freddo che mai e incapsula la figura femminile in un viaggio nello spazio. Non è terrena questa donna: ha l’aria post-atomica di chi però non ha paura di nulla, stretta nella sua corazza ultralavorata. Cappucci e gorgiere la proteggono, la pelle le dona autorevolezza, gli abiti non concedono molto neanche alla fantasia. Non ha bisogno di facili seduzioni, come scollature e trasparenze, la creatura di Krizia, ma non può che essere seducente una donna così sicura del fatto suo.