×

Editoriale

Consueto mix di sci-fi, surrealismo e mondo infantile nella nuova collezione di J.W.Anderson che non a caso s’ispira ad un libro come ‘Il Piccolo Principe’ che racchiude in sé proprio gli elementi facenti parte del codice stilistico dell’enfant prodige londinese. Non solo quindi corone di perline asimmetriche portate sbilenche sul capo e occhiali aviator che ricordano quelli da sci ma capi extralarge con maniche allungate all’inverosimile, tuniche ampie sovrapposte a pantaloni altrettanto ampi, tute che fanno il verso a quelle spaziali, coat a stampa cartoon e/o pop o caratterizzati da applicazioni surrealiste che fanno il verso alle opere di Dalí o Lichtenstein. E poi pois, quadri, color block in colori acidi, effetti dégradé e accessori giocosi che tanto piacerebbero al biondo principe di Saint-Exupéry.