×

Editoriale

Metropolitana, a tratti futuristica e dalla chiara impronta a-gender, la nuova collezione del coreano Juun.J punta su di una silhouette allungata all’infinito e su di un’estetica che vive di contrasti e di volumi esagerati: maxi-spalle, coat e maniche extralong, giubbotti a guscio, sneakers robuste con suola a carro armato abbinati o alternati a giacche da biker slim, dolcevita sottili e pantaloni skinny alla caviglia con apertura zippata sul fondo. Un incontro scontro tra sartorialità e sportswear riletti in chiave avanguardistica, col gessato rivisitato e il pantalone classico che diventa oversize, con vita altissima e/o con strisce di tessuto volante che scendono laterali. Anche parka e shearling sono enormi, lunghi e avvolgenti e rubano alla notte le sue tonalità.