×

Editoriale

Junya Watanabe porta avanti le collaborazioni con i marchi di streetwear e outdoor che l’hanno accompagnato nelle ultime stagioni; i loghi di Carhartt, New Balance, Levi’s, North Face, tra gli altri, spiccano su parka e giacche tecniche muniti di multi-tasche, zip e strisce catarifrangenti che caratterizzano anche i pantaloni, dettagli pratici per l’uomo urbano, ancora di più se ciclista o pedone notturno. Come nelle passate collezioni, Watanabe s’ispira all’abbigliamento utilitarian e da lavoro inserendolo in un contesto metropolitano in cui è la funzionalità del capo a dettare lo stile, anche per gli accessori, come la borsa di nylon che, voilà, si trasforma in un blazer. Accattivante in questo senso il connubio tra utility e sartorialità, con i capospalla tecnici o da lavoro insertati di check e/o strutturati come blazer.