×

Editoriale

Una collezione molto british quella di Bill Gaytten per John Galliano, che alterna blazer e completi sartoriali, anche in classica versione check, a mise diafane ricche di trasparenze, balze, pois e ricami preziosi, sotto cui s’indovina l’intimo ma il cui romanticismo è smorzato dall’abbinamento con le stringate maschili. Cova la cenere rivoluzionaria sotto questi look, una ben celata ribellione espressa da dettagli punk come borchie e spille di sicurezza applicate su baveri e/o maniche, da capi stile ‘rave-era’ come parka e coat quadrettati verde militare e da pezzi sportivi come track-pants con le bande a contrasto che richiamano contemporaneamente la divisa delle guardie della regina, omaggiate anche da varie interpretazioni del classico copricapo.