×

Editoriale

“Volevo comunicare un senso di leggerezza rilassata”; ecco il sunto della nuova collezione di Rodolfo Paglialunga per Jil Sander, che apre con una serie di grigi luminosi e delicati per poi passare ad identiche tonalità di blu e di verde che definiscono capi puliti, lineari, liberi dal superfluo. Trench lunghi, giacche zippate, completi esatti ma non strutturati, con spalle scese, in tinta unita o effetto ‘sbiadito’, come avessero sopra una patina “nebbiosa” descritta così dallo stesso designer, il tutto nel segno stilistico del marchio, pratico ed essenziale ma raffinato. In mezzo a tanto pallore cromatico spicca un giubbotto di pelle squadrato in un’accesa tonalità aranciata che fa finalmente estate.