×

Editoriale

L’installazione ‘Seven Magic Mountains’ dell’artista svizzero Ugo Rondinone, allestita nel deserto del Nevada a poca distanza da Las Vegas, è il punto di partenza della collezione di Jason Wu che s’ispira alle tinte brillanti dei sette totem di pietra per i suoi abiti costruiti con giochi di asimmetrie, volant e plissettature. Ci sono dress off-the-shoulder dall’appeal sportivo con squarci sensuali e righe sottili fluo che delimitano bordi e profili, altri compatti a pannelli sovrapposti in azzurro laminato, altri ancora in tulle con fluorescenti ricami floreali tridimensionali. Dettaglio ricorrente gli zig-zag a contrasto cromatico che attraversano le superfici, presenti anche sulle trasparenze del finale.