×

Editoriale

Se anche le note di sfilata parlano di ‘glamour’, bisogna arrendersi all’idea che la nuova collezione di Jason Wu non è per tutte. Troppo chic, troppo bon ton, troppo altolocata, forse persino per tutte quelle it girl che popolano la Grande Mela. È una signora della vera upper class quella che indossa il coat verde con grossa cintura in vita dell’apertura, che le piccole sfrangiature sui bordi rendono leggero, impalpabile. Un dettaglio, questo degli orli sfrangiati, che ricorre in molti dei 37 look, insieme all’uso delle ruche che decorano i cocktail dress floreali e quelli in raffia, le due mise in rosa corallo e i long dress del finale. Frequente l’uso del pizzo, proposto anche in una versione patchwork così intricata da sembrare piuttosto una stampa.