×

Editoriale

Sarà forse una sorpresa per il pubblico di Isabel Marant, abituato alle sue mini ridotte e alle cascate di ruche e volant, trovarsi di fronte ad una collezione fatta di lunghezze midi e forme oversize che lasciano davvero pochi centimetri di pelle scoperta. In linea con le ultime tendenze che hanno riportato in auge gli anni ’80, Marant manda in passerella coat, shearling e blazer dalle maxi-spalle e abiti floreali dagli orli asimmetrici ben sotto il ginocchio sovrapposti da corpetti in pelle e grosse cinture che serrano la vita, abbinati a lunghi stivali lucidi che, se portati con i jeans aderenti e ricamati, arrivano fino alla coscia. Anche i maglioni hanno spalle importanti e sono infilati dentro gonne fluide e asimmetriche o dentro pantaloni ampi, a vita alta, con le pince. L’immagine resta comunque girlish e sexy, in perfetto stile Marant.