×

Editoriale

Il riferimento della collezione di Isa Arfen è la performance di Keith Haring sul corpo di Grace Jones. Il tribale pop dell’artista si anima su una collezione fatta di forme classiche adatte alla vita di tutti i giorni. Il brand, disegnato dall’italiana Serafina Sama, propone una donna chic e terrena. Protagonista il bianco declinato in camicette vaporose, canotte da indossare sotto gli abiti con le spalle scoperte e geometrie intarsiate. Le camicie dal taglio maschile sono ordinatamente patchwork e gli abiti, di tutte le lunghezze, sono morbidi senza trascurare la femminilità. I nodi sono di bellezza e non legano e, a dare movimento ai capi, ci sono voluminose ruche, piume che spuntano dalle spalline o dalle tasche e ampi fiocchi che cadono sul braccio. I pantaloni sono a vita alta, ampi, corti o a sigaretta, lasciano scoperte le caviglie e sono stretti in una cintura e, se piove, ci si protegge con l’impermeabile in pvc.