×

Editoriale

La signora di Guy Laroche va alla guerra, ovviamente per finta; il suo sofisticato daywear si riempie di tonalità e dettagli militari come gli jacquard kaki con foglie di palma su top asimmetrici, gonne di diverse lunghezze, coat e abiti cui si aggiungono anche dei bottoni dorati e/o tasche e taschini. In generale si tratta di una collezione che procede per contrasti, abbinando al rigore dell’uniforme decorazioni iper-femminili come ruche, cut-out, nodi, volant che lasciano scoperte qui una spalla là entrambe oppure l’addome e che le asimmetrie aiutano ad evidenziare. Su certi capi, soprattutto quelli in pelle, spiccano catene e/o zip oppure applicazioni raffiguranti le stesse foglie di palma ma in versione dorata.