×

Editoriale

Da Parigi a New York nel giorno del 14° anniversario dell’11 settembre; Riccardo Tisci commemora la tragedia delle Torri Gemelle e insieme celebra la vita portando in passerella un Givenchy nei toni del bianco e del nero, parallelamente alla performance dell’amica Marina Abramovi?. Una serie di abiti sottoveste e di completi pigiama con vestaglia di seta si alternano a top in pizzo portati con pantaloni maschili, che lasciano poi spazio a mise couture scenografiche decorate di piume dégradé, frange o applicazioni metalliche e accompagnate da maschere gioiello che nascondono il viso delle modelle. E poi ancora slip dress di varie lunghezze con il pizzo di nuovo protagonista, ricchi di trasparenze eppur castigati, in alcuni casi, da un pudore da educanda.