×

Editoriale

Nell’anno di grazia 1673 viene inaugurato il Chelsea Physic Garden, l’orto botanico che è oggi il più antico d’Inghilterra. Donne che sembrano fantasmi o fantasmi che un tempo erano donne, uscite direttamente dalla corte dei Tudor, passeggiano tra il verde; l’incarnato pallido, le labbra nere, i collant velati a pois e gli immacolati colletti a gorgiera le rendono lascive e romantiche al tempo stesso. Prevalentemente vestite di bianco e nero clericale, con cappotti e coat svasati dai quali spuntano camicie tutte ruche, mantengono un’allure gotica e misteriosa anche quando portano abiti in jacquard floreali o stampati in sfumate fantasie digitali, dalle forme a clessidra. Il climax teatrale giunge verso il finale, con mise cui si aggiungono piume, fasce-coccarda e, nell’ultimo outfit, elementi scultorei che rendono l’abito simile ad un grande ventaglio.