×

Editoriale

Giambattista Valli con il suo marchio giovane si prende delle libertà e si diverte a vestire delle Lolita che mescolano l’innocenza della loro età con la trasgressione dei club notturni. Non mancano pizzo e trasparenze nella collezione ma il romanticismo fuori dalle convenzioni di Giamba incontra le stampe con i paesaggi del deserto americano e tigri che sembrano evidenziare un desiderio di evasione e paillette rosa per bomber e tutine. Ruche, plissé, maniche a palloncino in abitini sexy e virginali in bianco e in nero rimangono, confermando la tendenza del marchio. Giamba si apre ad accostamenti di fantasie floreali e patchwork per uno stile da ragazza della prateria, complici anche certe camicette da cowgirl, coperta di lunghe frange. Le lunghezze sono tendenzialmente corte, gli abiti lunghi hanno una sfumatura etnica mentre i pantaloni leggermente svasati in fondo abbinati ai micro giubbini sono adatti anche alla vita di tutti i giorni.