×

Editoriale

Faraoni, papiri e piante labirintiche. Sara Cavazza Facchini trae ispirazione dai simboli del mondo egizio per scrivere i codici estetici della collezione. Stampe che raffigurano gocce d’olio, ricami e motivi che disegnano elementi della natura. La pelliccia di visone bianco con intarsio nero e grigio accenna alle foglie di papiro e i tailleur sono realizzati in jacquard fil coupé bianco e oro e richiamano i labirinti delle piramidi. Composizioni grafiche in lurex illuminano gli abitini con gonna a corolla. Alcuni capospalla avvolgono la figura in un verde tenue di lana velour e la maxi cappa rosa con contrapposizioni di pois e tratteggi svela profonde aperture sui fianchi. Per la sera, abiti realizzati in velluto di seta arricchiti da ricami dalla fluida eleganza.