×

Editoriale

Francesco Scognamiglio vuole proporre abiti sartoriali adatti a tutte e a tutte le ore del giorno. Le donne dello stilista sono eroine underground che rivisitano con estrema femminilità camicie, giacche da uomo e maxi felpe preziose facendosi paladine di un nuovo romanticismo. Non ci sono colori nella collezione ma, salvo qualche concessione al nero e poco altro, il bianco splende sulla collezione che trasmette un’idea di purezza. La classica camicia bianca nelle sue mani diventa un capo desiderabilissimo con inserti in pizzo, colletti alla vittoriana, ruche, cristalli, lavorazioni couture, perle o inserti di frange dorate e pvc così come gli abiti a righe bianche e blu e fantasia floreale blu su fondo bianco. Tracce di colore negli jacquard del bomber e del soprabito che illumina la collezione con l’oro. Il tailleur, bianco e nero, ha la giacca leggermente sfiancata con ampi revers senza bottoni da indossare con lingerie a vista mentre i pantaloni sono morbidi, alla caviglia.