×

Editoriale

La passerella porta la scritta “Love Karl”. È un omaggio a Karl Lagerfeld a due giorni dalla sua scomparsa. Per cinquantaquattro anni ha accompagnato la Maison romana e questa collezione è l’ultima lettera d’amore da lui firmata. In scena, il nuovo lettering del logo di Fendi, aggraziato e in corsivo, su collant, pellicce e fluidi vestiti. Le giacche sono extralarge, lineari, dal taglio maschile, abbinate a colletti appuntiti e fiocchi XXL simili a papillon. Spiccano la cura artigianale e l’esclusiva sartorialità dei capi. Le pellicce sono protagoniste: lunghissime, avvolgenti, dalle rigature improvvise o a tutto logo. Visone e montone si alternano in passerella. Le gonne, plasmate in eleganti plissé o a rete, esibiscono trasparenze soffuse. Cappotti essenziali, tailleur e bianche camicie sposano il rigore e la sobrietà. Sfumature marroni, nuance pastello, giallo, rosa e un tocco di nero riverberano di eleganza e rara intensità.