×

Editoriale

Nascita, catarsi. Il candore è Etro. Ed è immobile, solenne, ricorda i templi bianchi in Oriente, i riti purificatori, luminosi alberi della vita. Gli abiti possiedono un’aura sacra, sono eterei, aerei e marmorei allo stesso tempo, con pizzi ed impercettibili disegni cachemire. Lunghi o corti, si contraddistinguono per un’eleganza acquea, un fascino d’alabastro. Rilievi argentei decorano le stoffe, si fanno ricami, divengono gioielli sugli scolli o decorazioni di pietre e specchi nelle giacche. Poi le tonalità si fanno più intense, le gonne divengono caleidoscopiche visioni, viola, bordeaux, terra di Siena. Intarsi preziosi, incrostazioni lucenti, fioriture e decorazioni indiane compongono abiti dall’allure bohémienne, vestiti foulard. I pantaloni sono oversize oppure silm, accompagnati da minuti top e da setose vestaglie. La stampa Paisley dona ai capi una bellezza persiana dalle tinte delicate, verdi e azzurre polvere, come venti di un viaggio interiore.