×

Editoriale

Rusticità e affinità spirituale. Ecco il nuovo Etro che, accantonate (forse solo per questa stagione) le vivaci stampe Paisley e la ricercatezza da dandy, opta per una vita a contatto con la natura caratterizzata da tinte sobrie, prevalentemente scure e tanto cachemire. Non traggano in inganno quindi i bordi slabbrati delle maglie perché trattasi di filato deluxe, caldo ed avvolgente come i colli che sbucano dalle giacche, siano esse blazer, cappotti o frac un po’ striminziti. Diversi i capospalla d’ispirazione militare che si sposano alla perfezione con lo stile da gentleman di campagna, fatto di lane pregiate, pelle scamosciata, tweed, velluto per coat e completi sartoriali. Lampi di giallo e fucsia accendono la passerella, così come i motivi animalier, inattesi in mezzo a tanta quieta oscurità.