×

Editoriale

Fra tre anni Escada festeggerà 40 anni di attività; Daniel Wingate, suo direttore creativo, enfatizza la storia della maison, fondata a Monaco di Baviera nel 1978 ripescando, ma senza nostalgie, iconici pezzi d’archivio, come le sciarpe di seta vintage che ispirano un blazer sartoriale portato con sottili pantaloni neri al polpaccio. In generale si tratta di uno stile fedele eppur innovativo rispetto alla tradizione del marchio, pensato per una donna in carriera che esige però raffinatezza e comfort; ecco quindi tailleur e tute con pantalone prevalentemente ampio, top monocromo smanicati e non con spalle o bordi decorati da lunghe frange, gonne e abiti lineari di varie lunghezze che si fanno più sofisticati nei look da sera, long dress satinati o in lurex che aggiungono alla collezione un tocco di romanticismo.