×

Editoriale

Dopo stagioni di presentazioni, Escada torna in passerella e il motivo sono i suoi 40 anni dalla fondazione a Monaco di Baviera da parte di Margaretha e Wolfgang Ley. Megha Mittal, la donna d’affari indiana che possiede ora il marchio, è determinata a riportarlo al suo massimo splendore ovvero a quegli anni ’80 in cui emergeva la figura della donna di potere, quella ‘Working Girl’ in tailleur e spalle forti che rivive nella collezione di Niall Sloan. Oltre ad abiti maschili e completi con gonna a tubino, sfilano camicie oversize portate un po’ dentro e un po’ fuori da pantaloni morbidi e gonne di varie lunghezze, long dress decorati da righe, pois o motivi floreali. Vibra la palette cromatica, composta da fucsia, rosso, giallo, verde in versione lucida ma anche da neutri e pastelli. Marsupi e cinture a catena completano i look.